Seleccionar página

Rovine della collina dell'America | Parco Nazionale delle Isole Vergini

Il Parco nazionale delle Isole Vergini è una destinazione da non perdere per gli appassionati di parchi come me. Avevo programmato da tempo il mio viaggio al parco tropicale e sono rimasto devastato quando l'uragano Maria ha devastato.

Quando finalmente sono arrivato al parco due anni dopo, ho subito capito che le differenze tra le aspettative e la realtà sarebbero state nette.

Mentre le idilliache palme pendenti sono scomparse (oltre il 90% di esse comunque) e il paesaggio è cambiato per sempre, il Parco nazionale delle Isole Vergini è ancora straordinariamente bello.

Ci tornerei? In un batter d'occhio. Ciò che quest'isola ha da offrire è diverso da qualsiasi altra parte del mondo.


Informazioni sui miei viaggi al Parco nazionale delle Isole Vergini

Ho visitato per la prima volta il Parco nazionale delle Isole Vergini nel 2018, quasi due anni dopo che l'isola di St. John (insieme a gran parte dei Caraibi) è stata devastata dagli uragani. Tutti i paesaggi che avevo visto nelle foto del parco durante le ricerche prima della mia visita erano stati radicalmente alterati.

A volte arrivavo a destinazione e mi chiedevo se fossi davvero lì perché le foto erano così diverse dalla realtà sul campo. Quindi, ho deciso di documentare il parco nella sua forma attuale per dare alla gente un'idea di cosa aspettarsi ora.

Per fare questo, ho esplorato quasi ogni centimetro quadrato del parco dell'isola insieme a mia moglie. È stato un momento indimenticabile. Se ti stai chiedendo se l'isola ha ancora il suo fascino, guarda il film che ho girato qui sotto!

Io in kayak a Maho Bay | Isole Vergini


Guida al Parco Nazionale delle Isole Vergini


Contenuto della tabella

  1. A proposito del Parco
  2. Storia
  3. Carta geografica
  4. Indicazioni e posizione
  5. video
  6. Meteo e stagioni
  7. Cose da fare
  8. Campeggio e alloggio
  9. Fotografie

Informazioni sul Parco nazionale delle Isole Vergini

Situato lungo la periferia dei Caraibi, sull'isola di St. John, il Parco Nazionale delle Isole Vergini è un paradiso tropicale perfetto con acque cristalline, snorkeling di livello mondiale, rovine della giungla, spiagge di sabbia bianca, tartarughe marine e molto altro ancora.

Le Isole Vergini rappresentano uno dei pochissimi parchi nazionali veramente tropicali nel sistema ed è il più vicino alla costa orientale.

Tramonto al Parco Nazionale delle Isole Vergini


Cose da sapere prima di visitare il Parco nazionale delle Isole Vergini


Per favore, indossa la crema solare.
  • CREMA SOLARE: Molti filtri solari sono stati banditi nelle Isole Vergini a causa di ingredienti dannosi per la barriera corallina. Inutile dire che bene dirlo comunque indossate la crema solare! I Caraibi non perdonano sulla pelle non protetta. Abbiamo commesso quell'errore abbastanza volte da rendere la schiuma una priorità assoluta. Consigliamo vivamente questo (che è sicuro per la barriera corallina).
Mappa e guida
  • Questa è la mappa migliore da utilizzare per il Parco nazionale delle Isole Vergini.
  • E questa è la migliore guida che abbiamo trovato per il Parco nazionale delle Isole Vergini (e ne abbiamo ordinati diversi)
I sandali sono tuoi amici.
  • SANDALI: Non c'è niente come la sensazione di sabbia calda tra le dita dei piedi. Non c'è niente come la sensazione di qualcosa di affilato e sottile nelle dita dei piedi. Consigliamo questi sandali che amiamo. e questi sandali che hanno le cinghie.
  • SCARPE/STIVALI: Alcune delle escursioni sull'isola sono meglio tentate con un paio di robusti stivali o scarpe da trekking.
Occhiali e pinne per la vittoria.
  • ATTREZZATURA DA SNORKEL: C'è un vero sentiero sottomarino nel Parco nazionale delle Isole Vergini, quanto è bello? Per viverlo al meglio insieme a tanti altri fantastici luoghi sottomarini, hai bisogno dell'attrezzatura per lo snorkeling! Questo è il set economico che abbiamo usato. Ci è piaciuta anche questa fantastica cuffia da nuoto con bandiera americana
Custodia per fotocamera subacquea da rovinare o non rovinare.
  • ALLOGGIAMENTO DELLA FOTOCAMERA SUBACQUEA: Quindi qui dobbiamo aggiungere l'avvertenza che abbiamo perso una fotocamera nelle profondità del Parco nazionale delle Isole Vergini (a Maho Bay). Ogni volta che avvicini la fotocamera all'acqua, per non parlare dell'acqua salata, stai correndo un rischio. Detto questo, in passato abbiamo utilizzato questa custodia per fotocamera subacquea e abbiamo avuto fortuna.
Le protezioni antirash sono ottime per una protezione aggiuntiva dai raggi UV, soprattutto dopo quell'inevitabile ustione.
  • RASH GUARD: Ci è stato detto di essere sicuri e di mettere in valigia delle rash guard per questo viaggio non tanto per il corallo ecc., ma per una protezione UV extra (soprattutto per Will che si brucia facilmente). Abbiamo preso questi economici da Amazon e siamo stati sicuramente felici di averli.
Non toccare la nostra cara amica, la tartaruga marina.
  • Tartarughe marine: le tartarughe marine verdi sono protette dalla legge sulle specie minacciate di estinzione. Che tu ci creda o no, toccarne uno è reato. Per quanto allettante possa essere, resisti all'impulso e ammira da lontano. Siamo diventati tutti abbastanza bravi nel distanziamento sociale per applicare queste pratiche anche ai nostri amici tartarughe marine.

Dove alloggiare

Visitare il Parco Nazionale delle Isole Vergini? Se non hai ancora deciso dove alloggiare, dai un'occhiata alla nostra utile guida sulla visita del Parco nazionale delle Isole Vergini per suggerimenti. Non hai tempo? Ecco il nostro posto preferito in cui soggiornare a St John.

A causa della chiusura a lungo termine di Caneel Bay (l'unico resort nel parco distrutto dagli uragani del 2017) e della conseguente battaglia con il servizio del parco sulla futura gestione della proprietà, gli hotel e resort più vicini sono tornati a Cruz Bay.


Cose da mettere in valigia per il Parco nazionale delle Isole Vergini

Mappa: io uso questo.

Guida: consiglio vivamente questo.

Sandali: non c'è niente come la sensazione di sabbia calda tra le dita dei piedi. Non c'è niente come la sensazione di qualcosa di affilato e sottile nelle dita dei piedi. Consigliamo questi sandali che amiamo. e questi sandali che hanno le cinghie.

Repellente per insetti: speri di non averne bisogno, ma vuoi averlo. Di solito portiamo con noi un repellente per insetti ecologico per ogni evenienza.

Scarpe/stivali: alcune delle escursioni sull'isola sono meglio tentate con un paio di robusti stivali o scarpe da trekking.

Attrezzatura per lo snorkeling: c'è un vero sentiero sottomarino nel Parco nazionale delle Isole Vergini, quanto è bello? Per viverlo al meglio insieme a tanti altri fantastici luoghi sottomarini, hai bisogno dell'attrezzatura per lo snorkeling! Questo è il set economico che abbiamo usato.

Custodia subacquea per fotocamera: quindi qui dobbiamo aggiungere l'avvertenza che abbiamo perso una fotocamera nelle profondità del Parco nazionale delle Isole Vergini (a Maho Bay). Ogni volta che avvicini la fotocamera all'acqua, per non parlare dell'acqua salata, stai correndo un rischio. Detto questo, in passato abbiamo utilizzato questa custodia per fotocamera subacquea e abbiamo avuto fortuna.

Rash Guard: ci è stato detto di essere sicuri e di mettere in valigia delle rash guard per questo viaggio non tanto per il corallo ecc., ma per una protezione UV aggiuntiva (soprattutto per me perché mi brucio facilmente). Ho preso questi economici da Amazon e sono stato sicuramente felice di averli.

Parco Nazionale delle Isole Vergini


Dettagli sul Parco nazionale delle Isole Vergini

Posizione: St. John, Isole Vergini americane

Istituito: 2 agosto 1956

Dimensioni: 7.259 acri

Patria: Ciboney, Kalinago (Caribi), Taino (Arawak)

Visitatori: 112.287 (2018)

Biglietti d'ingresso: gratuito (o $ 80 per America the Beautiful Pass)


Storia del Parco Nazionale delle Isole Vergini


Preistorico

Il Parco nazionale delle Isole Vergini conserva reperti preistorici risalenti all'840 a.C. È uno dei pochissimi parchi nazionali con quel tipo di preistoria.

Secondo il National Park Service, ci sono siti preistorici significativi su quasi tutte le spiagge e baie all'interno del parco.

Popoli nativi e l'arrivo di Colombo

Durante il periodo arcaico l'isola fu abitata da cacciatori-raccoglitori nomadi. Avanti veloce fino al 1493, la zona fu abitata dal popolo Taino che era lì per salutare nientemeno che Cristoforo Colombo.

Da lì, la storia dell'isola prende una svolta oscura (grazie mille, Colombo). I popoli ridotti in schiavitù vengono importati per svolgere il lavoro degli europei che cercano di sfruttare le risorse delle isole per guadagni strategici, militari e finanziari.

Ancora oggi, sull'isola esistono ancora rovine di questi tempi e sono incredibili da vedere ed esplorare (ne parleremo più avanti).

Istituzione del Parco Nazionale

Avanti veloce di qualche centinaio di anni per arrivare alla fondazione dei parchi. Secondo il National Park Service, un giovane filantropo ricco stava facendo il giro dei Caraibi con la sua barca (come fanno i giovani filantropi ricchi) e ha individuato uno dei posti più belli che avesse mai visto.

Il filantropo non era altri che Laurance Rockefeller, figlio del magnate del petrolio John D. Rockefeller. Fortunatamente per le generazioni future, Rockefeller decise che questo posto era così bello che avrebbe dovuto essere preservato per le generazioni future.

Rockefeller insieme alla Jackson Hole Preserve (fondata da suo fratello) decisero di acquistare 5.000 acri che alla fine cedettero al governo federale per la creazione del Parco nazionale delle Isole Vergini.

Laurance Rockefeller a Caneel Bay (per gentile concessione di NPS)


Mappa del Parco Nazionale delle Isole Vergini

Mappa ufficiale del Parco Nazionale delle Isole Vergini (per gentile concessione di NPS)


Dov'è Parco nazionale delle Isole Vergini?

Il Parco Nazionale delle Isole Vergini si trova lungo la periferia dell'Oceano Caraibico nelle Isole Vergini americane. La maggior parte del parco si trova sull'isola di San Giovanni.


Come raggiungere il Parco Nazionale delle Isole Vergini Indicazioni e posizione

Aeroporto più vicino: STT Cyril E. King Airport (distanza 13 miglia da Cruz Bay)

Il modo più veloce per raggiungere il Parco nazionale delle Isole Vergini è in aereo, atterrando all'aeroporto di St. Thomass Cyril E. King Airport. L'aeroporto Cyril E King sulla vicina isola di St Thomas (anch'essa parte delle Isole Vergini americane, quindi non è richiesto il passaporto per gli americani) è il luogo più vicino (e più conveniente) in cui volare per raggiungere il Parco nazionale delle Isole Vergini.

Auto a noleggio: St Thomas (Hertz, Enterprise, Budget, Dollar, altro)

Traghetto per San Giovanni

Traghetto: dopo aver volato a St. Thomas, dovrai prendere un traghetto per St. John. Questo può essere fatto in uno dei due posti attualmente: Charlotte Amalie o Red Hook (il più lontano dall'aeroporto ma il più vicino a St John). Il costo per adulto per prendere il traghetto è di $ 20 a tratta.


Video pluripremiato del Parco nazionale delle Isole Vergini

GUARDA: Ho co-prodotto questo cortometraggio di 3 minuti su Virgin Islands NP

Informazioni sul video delle Isole Vergini

VIRGIN ISLANDS 8K è un viaggio visivamente sbalorditivo attraverso uno dei parchi nazionali più belli del mondo, le Isole Vergini. Viaggia con più che semplici parchi mentre esploriamo questo paradiso tropicale situato alla periferia del Mar dei Caraibi.

Nuota con le tartarughe marine, esplora le antiche rovine della giungla, rilassati sulle spiagge di sabbia bianca e immergiti nella bellezza dell'isola. Questo è il Parco Nazionale delle Isole Vergini.

Come l'abbiamo fatto

Per realizzare questo film abbiamo trascorso settimane sull'isola di St John (parte delle Isole Vergini americane) percorrendo ogni sentiero nel Parco nazionale delle Isole Vergini e nuotando in ogni baia (per buona misura).

Abbiamo visitato il parco dopo i danni dell'uragano Maria del 2017 e siamo rimasti francamente piuttosto sorpresi da ciò che abbiamo visto. Quando guardi molte foto e video online, non rappresenta ciò che esiste oggi nel parco.

Tutti i nostri filmati rappresentano il parco nel suo stato attuale, dopo l'uragano.

Posizioni del Parco Nazionale delle Isole Vergini:
  • Trunk Bay
  • Baia di Mahō
  • Baia di Lameshur
  • Baia di cannella
  • Reef Bay (sentiero, rovine e zuccherificio)
  • Rovine della piantagione di Annaberg
  • Testa di ariete
  • Sentiero della collina di Caneel
  • Margherita Collina
  • Rovine di Catherineberg
  • Spiaggia della luna di miele
  • Spiaggia di Salomone
  • Francesco Baia
  • Waterlemon Cay
  • La piccola baia di Lameshur
  • e altro ancora

Stagioni e meteo delle Isole Vergini

Il tempo al Virgin Islands National Park è abbastanza prevedibile. Il calore e il sole sono abbondanti tutto l'anno. L'avvertimento principale qui è la stagione degli uragani che può (e fa) devastare l'isola.


Il periodo migliore per visitare il Parco nazionale delle Isole Vergini

La stagione migliore per visitare il Parco nazionale delle Isole Vergini è l'inverno, quando le temperature sono ancora calde e sia l'umidità che la folla sono in calo.

L'inverno è anche conosciuto come la stagione delle piogge, ma la pioggia in genere va e viene rapidamente nelle Isole Vergini. Questo è un ottimo periodo dell'anno da visitare e l'inverno segna la fine della stagione degli uragani.

Chi non sogna isole tropicali in pieno inverno? Non posso essere solo io

Consiglierei di visitare in qualsiasi momento tra dicembre e aprile.

La pioggia rotola attraverso il Parco nazionale delle Isole Vergini al tramonto


Primavera nel Parco Nazionale delle Isole Vergini

La primavera alle Isole Vergini è incantevole con temperature da calde a calde e non mancano il sole. La primavera porta più turisti dell'autunno e dell'inverno, ma non così tanti come l'estate.

Un grande vantaggio aggiuntivo per visitare le Isole Vergini in primavera rispetto all'autunno e all'estate è che la stagione degli uragani è finita.

Puoi anche trovare voli meno costosi per le Isole Vergini rispetto all'estate, quando il numero di visite è al massimo.

Isole Vergini in primavera


Estate nel Parco Nazionale delle Isole Vergini

L'estate nel Parco nazionale delle Isole Vergini è il periodo più popolare da visitare con temperature calde, sole abbondante, folle più grandi e prezzi più alti. Questo periodo dell'anno porta la più grande folla alle Isole Vergini.

L'estate segna anche il vero inizio della stagione degli uragani, sebbene l'autunno sia l'ora di punta per gli uragani.

Spiaggia della luna di miele | Isole Vergini


Caduta nel Parco Nazionale delle Isole Vergini

L'autunno nel Parco nazionale delle Isole Vergini è una stagione sottovalutata con visite in diminuzione, temperature ancora da calde a calde e sole abbondante. L'autunno è sicuramente una stagione di spalla a St. John, il che lo rende piacevole in qualche modo (meno turisti) ma arriva con chiusure minime di negozi/ristoranti.

Il principale svantaggio di pianificare un viaggio alle Isole Vergini in autunno è che atterra la tua visita proprio nel mezzo della stagione degli uragani. I voli sono più economici per un motivo è un po' un lancio di dadi.

Uno dei vantaggi di visitare in autunno è la folla più piccola a causa della stagione delle spalle.

Isole Vergini in autunno


Inverno nel Parco Nazionale delle Isole Vergini

L'inverno alle Isole Vergini è una bella stagione con visite in calo, temperature un po' più fresche (ma ancora da calde a calde) e una pletora di sole. Durante questo periodo dell'anno vedrai più turisti dell'autunno, ma non così tanti come la primavera e l'estate ed è considerata una stagione di spalla a St. John.

Un grande vantaggio aggiuntivo per la visita in inverno durante l'autunno e l'estate è che la stagione degli uragani è finita.

Inoltre, puoi trovare voli meno costosi per le Isole Vergini rispetto all'estate e alla primavera, quando le visite raggiungono il picco.

Isole Vergini in inverno


Le migliori cose da fare nel Parco nazionale delle Isole Vergini


Il Parco Nazionale delle Isole Vergini è un'isola tropicale paradisiaca di livello mondiale. Ci sono un'abbondanza di cose incredibili da fare nelle Isole Vergini come lo snorkeling con le tartarughe marine, l'esplorazione delle rovine della giungla, il relax su bellissime spiagge, il kayak verso le isole al largo e altro ancora.

Di seguito abbiamo elencato alcune delle nostre cose preferite da fare alle Isole Vergini. Per un elenco completo, visita il nostro post di 12 (INCREDIBILI) Cose da fare nelle Isole Vergini.

1. Rilassati a Maho Bay

Maho Bay è una delle baie più straordinariamente belle di tutto il mondo. Qui troverai palme, tartarughe marine, acque cristalline e spiagge di sabbia bianca. La baia è il luogo perfetto per trascorrere una giornata rilassante sulla spiaggia immergendosi in uno dei siti più belli del pianeta.

Baia di Mahō | Isole Vergini


2. Vai in kayak nelle acque cristalline

Quale modo migliore per vivere la straordinaria bellezza delle Isole Vergini se non in kayak. I kayakisti possono vedere in profondità nelle acque cristalline e avvistare tartarughe marine, pesci e razze.

Ci sono molti posti in cui noleggiare kayak di cui il mio preferito è Maho Bay.

Kayak a Maho Bay | Isole Vergini


3. Esplora le bellissime rovine della giungla

Il Parco Nazionale delle Isole Vergini è pieno di bellissime rovine ricoperte dal fogliame della giungla. Esplorare queste rovine è come prendere una pagina dal playbook di Indiana Jones.

Belle rovine possono essere trovate in tutta l'isola. Alcuni dei posti migliori includono America Hill, Reef Bay Sugar Mill, Annaberg Plantation e altro ancora.

Rovine del sentiero di Reef Bay | Isole Vergini


4. Nuota e fai snorkeling con le tartarughe marine

Lo snorkeling nel Parco nazionale delle Isole Vergini è tra i migliori al mondo con tutti i tipi di vita marina tra cui tartarughe marine, squali, pesci, barriere coralline e altro ancora.

L'acqua calda e cristallina di St John insieme alla pletora di baie riparate crea condizioni meravigliose per lo snorkeling.

Fai snorkeling con le tartarughe marine | Isole Vergini


5. Cattura un tramonto da Caneel Hill.

Il sentiero Caneel Hill è uno dei sentieri più famosi del Parco Nazionale delle Isole Vergini grazie alla sua vicinanza al resort e alla Cruz Bay. Questo sentiero porta gli escursionisti in cima a Margaret Hill che (tramite alcune rocce) offre viste panoramiche su St. John perfette per immergersi in uno spettacolare tramonto.

Tramonto da Caneel Hill | Isole Vergini


6. Scopri la bellezza di Waterlemon Cay

Waterlemon Cay è una delle aree più belle da esplorare nel Parco nazionale delle Isole Vergini. Lo snorkeling qui è incredibile con razze, squali e bellissime barriere coralline. Gli escursionisti possono ammirare le viste panoramiche panoramiche della baia dal Leinster Bay Trail.

Waterlemon Cay | Isole Vergini


7. Immergiti nell'idilliaca cornice tropicale di Trunk Cay

Probabilmente il luogo più iconico di tutti i Caraibi, Trunk Bay che rappresenta l'epitome dell'idilliaca isola paradisiaca. Palme, acque cristalline, tartarughe marine, snorkeling e persino il famoso sentiero sottomarino ti aspettano in questa bellissima destinazione di sabbia bianca.

Trunk Bay è facilmente accessibile tramite la strada principale del parco ed è piena di cose meravigliose da fare.

Trunk Cay al tramonto | Isole Vergini


Dove dormire in campeggio e alloggio


Campeggio della baia di cannella

Grandi notizie qui gente! Dopo anni di riabilitazione a seguito degli effetti devastanti di una serie di uragani, il Cinnamon Bay Campground ha riaperto ai campeggiatori offrendo l'unico campeggio nel Parco Nazionale delle Isole Vergini!

I nuovi terreni sono piuttosto sorprendenti con una varietà di servizi tra cui siti nudi per tende, noleggio tende, eco-tende di lusso e persino cottage.

Consiglio vivamente di dare un'occhiata a questa area del campeggio e di prenotare un campeggio il prima possibile.


Isole Vergini Hotel, Motel e resort

Il Virgin Islands National Park ha un unico resort di punta all'interno del parco con lussuosi punti ristoro in loco che era aperto prima dell'uragano. A causa dei danni subiti e delle controversie con gli attuali proprietari e il Dipartimento degli interni degli Stati Uniti, il Caneel Bay Resort è chiuso almeno fino al 2022.

Dove alloggiare

Visitare il Parco Nazionale delle Isole Vergini? Se non hai ancora deciso dove alloggiare, dai un'occhiata alla nostra utile guida sulla visita del Parco nazionale delle Isole Vergini per suggerimenti. Non hai tempo? Ecco il nostro posto preferito in cui soggiornare a St John.

A causa della chiusura a lungo termine di Caneel Bay (l'unico resort nel parco distrutto dagli uragani del 2017) e della conseguente battaglia con il servizio del parco sulla futura gestione della proprietà, gli hotel e resort più vicini sono tornati a Cruz Bay.

Rovine della collina dell'America


Dove mangiare Ristoranti e opzioni alimentari

Il Parco Nazionale delle Isole Vergini ha una serie di punti ristoro situati a Cruz Bay e Coral Bay:

  • Il Longboard (Cruz Bay)
  • Atterraggio di Cruz Bay (Baia di Cruz)
  • Lime Inn (Cruz Bay)
  • Alta marea (baia di Cruz)

Rovine di Catherineberg


Guidare nel Parco Nazionale delle Isole Vergini

Il Parco nazionale delle Isole Vergini non dispone di una navetta ufficiale per il parco per spostarsi all'interno del parco. Per spostarsi nel parco i visitatori dovranno portare il proprio mezzo di trasporto.

Attualmente un'auto è il miglior mezzo di trasporto nel parco e i turisti che non provengono dall'isola dovrebbero trovare un'auto a noleggio da St Thomas e prendere il traghetto per St John.

In alternativa, ci sono alcuni servizi di taxi che operano sull'isola, per lo più veicoli in stile safari all'aperto. Molti di questi taxi passano regolarmente da Cruz Bay a molte delle principali località turistiche di St. John.

Feral Burros | Isole Vergini


Foto del Parco Nazionale delle Isole Vergini

Foto delle Isole Vergini dalla produzione del nostro film.


Pin Parco nazionale delle Isole Vergini!